narcisi

STUDIO BIBLICO 2009-2010
I "segni" nell'Evangelo secondo Giovanni

Una sua parziale lettura, dal cap. 2,1 al cap.12,19:  i "segni" presenti nel testo come sfida della nostra comprensione della persona e dell'opera di Gesù.
Dove ci porteranno?

Da Cana a Cana passando da Gerusalemme: GV 2,1-4,46a.
La trasformazione dell'acqua in vino (nozze di Cana GV 2,1-12) dove ci porta?
1. al Tempio di Gerusalemme: Gv 2,13-25;
2. ad incontrare Nicodemo: Gv3,1-21;
3. ad incontrare la donna samaritana Gv4,3-30; 40-46a.

Da Capernaum a Capernaum passando da Gerusalemme: GV 4,46b-6,71.
Un concentrato di "segni", ben quattro!

Due guarigioni: la prima porta a credere, la seconda a uccidere.
Per cercare di capire se e quale posizione possiamo e/o dobbiamo assumere si deve leggere GV 5,17-47.
- Guarigione del figlio di un ufficiale del re (Erode Antipa tetrarca della Galilea):
guarigione effettuata a distanza (da Cana a Capernaum), GV 4,46b-54;
- Guarigione, a Gerusalemme, di un uomo paralizzato da 38 anni, GV 5,1-16.

Due segni nel mondo della natura ovvero dalla esaltazione regale al "non volete andar vere pure voi":
- Cinque poveri pani d'orzo e due miseri pesci vengono trasformati in un pasto abbondante per una folla numerosa, GV 6,1-15;
- I discepoli vedono Gesù camminare sul mare, GV 6,16-21.
Come è possibile passare dall'esaltazione all'abbandono? L'evangelista prova a dare una risposta Gv 6,22-71; riusciremo a darla a nostra volta


Da Gerusalemme a Gerusalemme passando da Betania: GV 9,1-41; 11,1-12,19.
Gli ultimi due segni per provocare una scelta matura e consapevole tra rifiuto e accettazione.

- Il buio degli occhi che ha accompagnato un uomo fin dalla sua nascita viene trasformato in una luce che lo costringe a vedere, GV 9,1-12; per lui si tratta da quel momento di affrontare diffidenze e ostilità e, anche attraverso queste, a dare una risposta a Gesù, Gv 9,13-41.
- La morte viene trasformata in vita, GV 11,1-4; 11-17; 32-46. La storia va letta tutta, fino in fondo Gv 11,1-12,19.

I ciechi vedono, i morti risuscitano: dove finisce il simbolismo e incomincia la realtà?


Piccola bibliografia:
Raymond E. Brown, Il vangelo e le lettere di Giovanni, Breve Commentario, Queriniana Brescia 1994 J.Mateos J.Barreto, Il vangelo di Giovanni, analisi linguistica e commento esegetico, Cittadella Editrice Assisi, 2000 4°ed. H.Strathmann, Il vangelo secondo Giovanni, Paideia Brescia 1973 Gerard Sloyan, Giovanni, Claudiana Torino 2008


GLI APPUNTAMENTI: sabato, dalle ore 16 alle ore 19

sabato 3 ottobre 2009
sabato 14 novembre 2009
sabato 12 dicembre 2009
sabato 9 gennaio 2010
sabato 13 febbraio 2010
sabato 13 marzo 2010
sabato 10 aprile 2010
sabato 8 maggio 2010
sabato 12 giugno 2010 (?)


aperto a tutti - ingresso libero